Tunnelbuilder Promoting the world's tunnelling industry to a huge qualified audience

Contattare – monica@tunnelbuilder.com
View the Spanish Tunnelbuilder website View the English Tunnelbuilder website
  • Palmieri
  • Normet
  • Zitron
  • PPS
  • Geodata
  • Datwyler
  • Società Italiana Gallerie

News

Italia/Umbria – Avanzamento lavori sulla Terni-Rieti

25/07/2012
Italia/Umbria – Avanzamento lavori sulla Terni-Rieti

A fine Maggio 2012 hanno preso il via i lavori di completamento e, in particolare, la realizzazione delle opere di imbocco sul lato sud della galleria Valnerina (3.523 m) sul tratto Terni (Iocalità San Carlo) - località Piè di Moggio, confine regionale verso Rieti, facente parte della Civitavecchia-Orte-Terni-Rieti. Lo scavo della galleria Valnerina, iniziato a Dicembre 2006 su tre fronti in contemporanea,  ha raggiunto i 3.220 m. In seguito ad un fermo lavori di 8 mesi è rimasto un unico fronte di lavoro attivo. Le difficoltà di realizzazione riscontrate per l'attraversamento del fiume Velino in sotterraneo, hanno reso necessaria l’approvazione di una variante del suo tracciato, modificato sia planimetricamente che altimetricamente con la delibera Cipe n. 55/2011. Il tracciato della galleria Valnerina è stato deviato in destra idraulica del fiume Velino, mentre per l'attraversamento del fiume Velino si è optato per un viadotto a nove campate lungo 508 m. Cliccare qui per la planimetria di raffronto tra il progetto e la variante. Il termine degli scavi è previsto per Dicembre 2012.
Lo scavo su due fronti contemporanei della galleria Tescino (1.200 m), entrata in esercizio il 28/07/2011,  era stato ultimato a Settembre 2010. Durante i lavori di scavo della galleria erano state rinvenute acque con presenza di cloro esavalente al di sotto della discarica di un’azienda. I relativi accertamenti avevano portato ad un fermo del cantiere di 8 mesi.
Il costo complessivo della realizzazione del tratto Terni (Loc. San Carlo) - Confine Regionale ammonta a 181 Milioni di Euro, di cui 22 milioni di Euro per i soli lavori di scavo delle gallerie.

 

 

Gallerie

Tescino

Valnerina

Sezione

corrente

Utile rivestita

94 m2

97 m2

di scavo (media)

142 m2

139 m2

Sezione allargata

Utile rivestita

122 m2

125 m2

di scavo (media)

167 m2

181 m2

 

 

La galleria Valnerina è caratterizzata da una finestra intermedia (lunghezza galleria naturale pari a 380 m; lunghezza galleria artificiale pari a 30 m) e da una finestra all'imbocco Nord (sezione di scavo 78 m2, sezione utile rivestita di 53 m2, lunghezza galleria di 51 m) che ha permesso l'apertura del fronte di avanzamento prima della realizzazione del Ponte ad Arco.
All'imbocco Sud è prevista la realizzazione di un pozzo di uscita che colla la via di fuga della soletta intermedia con l'esterno. Tale pozzo ha una superficie in pianta di 48 m2 e un'altezza oltre la calotta di 7 m.
Nella galleria Valnerina si stà realizzando una soletta intermedia in c.a. (lunghezza pari a 3300 m, altezza da QP di 5,1 m; luce in sezione corrente pari a 10,30 m; luce in piazzola di sosta pari a 13,30 m) che fungerà da via di fuga e da canale di aspirazione d'aria viziata. Tale soletta è sorretta da pendini in barre Diwidag.
Geologia
La galleria Tescino è stata scavata all'interno di depositi alluvionali del Tescino a granulometria prevalentemente ghiaiosa-sabbiosa.Lo scavo della galleria Valnerina ha interessato formazioni calcaree massive per la maggior parte (90%) del tracciato. All'imbocco Sud, per una lunghezza di 250 m circa,  lo scavo attraversa formazioni marnose e, in corrispondenza della calotta, brecce da debolmente a mediamente cementate.
Metodologia di scavo
La galleria Tescino è stata realizzata in tradizionale con un escavatore Hitachi 470 dotato di martello demolitore Montabert V55. Lo scavo della galleria Valnerina è realizzato sia in tradizionale con un escavatore Hitachi 470 equipaggiato di martello demolitore Montabert V55 oppure Rammit G100, sia mediante drill&blast con un jumbo Tamrock Sandvik. Entrambe le gallerie sono state scavate a piena sezione con metodo Adeco
Smarino
Lo smarino nella galleria Tescino è stato caricato con pale CAT 963 e trasportato con camion Iveco; nella galleria Valnerina è stato caricato con pale Hitachi 310 e trasportato con camion Iveco;
Tecniche di sostegno e rivestimento
Per la galleria Tescino il rivestimento provvisorio è stato realizzato con centine d'acciaio e spritz beton; i consolidamenti con infilaggi in vetroresina. Per la galleria Valnerina il rivestimento provvisorio è stato effettuato con chiodature mediante bulloni Swellex (sezione di scavo A1) o centine d'acciaio e spritz beton (sezione di scavo B1). Nell'ultima fase di scavo è stato eseguito un consolidamento in calotta con coronella di micropali d'acciaio forniti dalla R-Tubi.
Impermeabilizzazione e rivestimento definitivo
Nelle gallerie Tescino e Valnerina l’impermeabilizzazione è stata effettuata con geotessuto in polipropilene agugliato a filo continuo (di peso maggiore a 500 g/m2) e membrana in PVC con fogli di spessore pari a 2 mm, termosaldati con doppia saldatura. Il rivestimento definitivo in cls, armato in arco rovescio per la maggior parte della galleria.
Impiantistica
Nella galleria Valnerina l’illuminazione prevede l’impiego di proiettori Faeber Lighting System. La ventilazione in fase di esecuzione dei lavori è costituita da un ventilatore Zitron posto all'imbocco della discenderia;  in fase di esercizio, la soletta intermedia ospiterà la via di esodo e fungerà anche da canale di aspirazione per l’aria viziata in fase di ricambio d'aria e per i fumi caldi in caso di incendio.
Cliccare It/110qui per l’archivio di tunnelbuilder. Collegarsi a www.tecnis.it. 30/12.


subscribe to our e-alerts view our advertising rates view our jobs
subscribe to our e-alerts view our advertising rates view our jobs