Tunnelbuilder Promoting the world's tunnelling industry to a huge qualified audience

Contattare – monica@tunnelbuilder.com
View the Spanish Tunnelbuilder website View the English Tunnelbuilder website
  • Palmieri
  • Normet
  • Zitron
  • PPS
  • Geodata
  • Datwyler
  • Società Italiana Gallerie

News

Metropolitana di Roma - Linea C - Tratta T3 in costruzione

24/05/2019

Il Press Tour, organizzato lo scorso 8 Maggio in occasione del WTC2019 svoltosi a Napoli, ha consentito l’accesso ai cantieri della tratta T3 della Linea C, con la visita alla stazione di Amba Aradam/Ipponio, al tunnel scavato dalla TBM sino al fronte di scavo e al pozzo Celimontana.

La linea C di Roma, che attraversa il cuore storico e archeologico della città, è la terza metropolitana della capitale e la prima completamente automatizzata.

La tratta T3 attualmente in costruzione, corre sotto il centro storico di Roma che è patrimonio dell'umanità dell'Unesco ed è caratterizzata da edifici storici e monumenti di grande valore. Un Comitato Tecnico Scientifico ha coordinato lo studio di 5 gruppi di lavoro che dovevano valutare le possibili interazioni tra la nuova linea e gli edifici storici e individuare le soluzione tecniche più idonee a garantire la salvaguardia dei monumenti durante gli scavi in sotterraneo.




La tratta T3 è lunga 2,9 km, si estende da San Giovanni ai Fori Imperiali e comprende le due stazioni di Amba Aradam/Ipponio e Fori Imperiali, oltre ai due pozzi dotati di sistema di ventilazione: Pozzo 3.3. in Via Sannio e Pozzo 3.2 vicino a Piazza Celimontana.

I tunnel corrono al di sotto dello strato archeologico, senza interferire con esso, mentre le due stazioni sono situate vicino al Colosseo e alle Mura Aureliane.

I lavori sono realizzati in terreni dalle scadenti caratteristiche geotecniche, con una pressione idraulica fino a sei bar a fondo scavo. Il progetto ha perciò previsto la scelta di adeguate soluzioni costruttive ed il ricorso a tecnologie specifiche: metodo top-down per la realizzazione delle stazioni; scavo mediante TBM EPB per la maggior parte dei tunnel e in tradizionale tra il Pozzo 3.3 e la stazione San Giovanni; idrofresa per i diaframmi profondi; iniezioni nel terreno di miscele cementizie, congelamento del terreno, compensation grouting.


Per le stazioni ubicate nell’area centrale archeologica, in accordo con la Soprintendenza, si stanno adottando soluzioni architettoniche e funzionali specifiche e mirate alla valorizzazione del contesto storico interessato. Metro C allestirà nelle due nuove stazioni di Aradam/Ipponio e Fori Imperiali, come già fatto nella stazione di San Giovanni, già in esercizio, un’esposizione permanente dei reperti archeologici rinvenuti durante lo scavo.




A Giugno la prima TBM completerà la canna in direzione del Colosseo, arrivando sino a 15 m dal monumento a 30-35 m di profondità.  Durante l’avanzamento delle TBM, sono costantemente monitorati gli spostamenti orizzontali e verticali e le vibrazioni sotto gli edifici storici e i monumenti. Le distorsioni sono sempre state inferiori ai 5 mm.


La Linea C ha caratteristiche uniche per l’assoluto valore storico-monumentale e archeologico delle aree attraversate. E’ stato pertanto necessario affrontare e risolvere un insieme di aspetti peculiari, le cui soluzioni tecniche e le relative modalità esecutive hanno richiesto una metodologia progettuale “dedicata e specializzata” nata dalla collaborazione tra Comune di Roma, il Committente Roma Metropolitane, Metro C ed il Ministero per Beni e le Attività Culturali.


L’inaugurazione dell’intera tratta San Giovanni-Fori Imperiali è prevista per Aprile 2021.


Cliccare qui e qui per approfondimenti su progetto, qui e it/14 per l’archivio di tunnelbuilder. Collegarsi a www.metrocspa.it per gli articoli e i poster presentati al WTC e a http://www.romametropolitane.it/. 21/19.


subscribe to our e-alerts view our advertising rates view our jobs
subscribe to our e-alerts view our advertising rates view our jobs